“Centro Culturale e Ricreativo per la terza età…e non solo” è un associazione di volontariato nata nel 1992 dall’idea di Carmelo Pitrolino insieme ad un gruppo di giovani volontari. Obiettivo della struttura sorta a Gravina di Catania ma presente con le sue iniziative in tutto il capoluogo etneo, dare attraverso i servizi, risposte alle richieste delle classi sociali quelle più disagiate, ai giovani ed in particolar modo la fascia della terza età, impegnandole quindi in tutta una serie di attività che gli consentono anche delle piccole soddisfazioni personali.

Proprio sulla base di queste motivazioni, si è sempre cercato di incentivare l’impegno, soprattutto culturale, dando loro la possibilità di colmare quei vuoti di sapere o di interesse che per eventi di vita sono rimasti aspirazioni. Una struttura dinamica che dal 1992 a tutt’oggi si muove nel contesto del volontariato a 360° gradi, con la collaborazione di operatori volontari.

E’ cosi grazie alla perseveranza del suo fondatore, in poco tempo centinaia di iscritti, si sono riconosciuti davanti l’operato dell’Associazione. Corsi di primo soccorso con l’aiuto del supporto dei volontari della Croce Rossa Italiana, corsi di chitarra, servizio sanitario di assistenza domiciliare, corsi di pittura, di fotografia, corsi di inglese e francese, questi i primi passi rivolti ai propri iscritti.

Fra i temi attuali l’organizzazione di decine di convegni: bullismo, microcriminalità, pedofilia, malattie reumatiche, i giovani della terza età e tant’altro; e ancora: Marcialonga “Città di Gravina”, serate di ballo, gite turistiche ed il premio di poesia regionale in dialetto siciliano ed italiano, dove ogni anno vi partecipano centinaia di poeti.

Da questi traguardi ecco nascere all’interno della struttura altri servizi come lo sportello informa giovani, il Patronato 50&PiùEnasco ed il 50&PiùCaaf per fornire ai propri assistiti assistenza gratuita per risolvere tutte le pratiche previdenziali e fiscali.

Nel 1994 ecco nascere un altro servizio, quello che portò alla sostanziale crescita della struttura, la creazione del mensile d’informazione “Paesi Etnei Oggi”, edito dalla stessa associazione, una pubblicazione libera, attenta soprattutto alle problematiche sociali, con al centro una vasta area: i comuni dell’Etna.

Nel 2008 dopo la prematura scomparsa di Carmelo Pitrolino è il figlio Andrea, che porta avanti le attività, rivolgendoli alla memoria del suo caro padre.