Bike sharing, primi risultati positivi. Bellavia: “Catania sempre più green”

CATANIA – Cittadini e turisti utilizzano la bicicletta per muoversi rapidamente in città e lo fanno scegliendo il nuovo bike sharing “Amigo”, introdotto a Catania dal Comune e dall’Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta.

I dati relativi al primo mese e mezzo di attività del servizio sono molto positivi, in costante crescita, confermando il successo dell’iniziativa. Dalla data di avvio del 24 giugno al 5 agosto, sono stati registrati quasi 400 noleggi per un totale di 9821 minuti di utilizzo.

Tra le ciclostazioni già realizzate per un primo inizio in via sperimentale, in attesa di aprirne circa 30 in totale in tutte le zone della città, è piazza Stesicoro la preferita dai ciclisti con 119 noleggi e un tempo medio di 22,78 minuti per utente. Seguono piazza Roma dove sono stati rilevati 107 noleggi con un tempo medio di 22,78 minuti per utente, piazza Leonardo Sciascia con 97 noleggi, per un tempo medio di 25,28 minuti per utente, piazza Borsellino con 50 noleggi, per un tempo medio di 37,88 minuti per utente e il parcheggio della Stazione Centrale in cui sono stati effettuati 23 noleggi, per un tempo medio di 21,95 minuti per utente.

Sulla scorta di questi numeri molto incoraggianti, Amts e Comune di Catania stanno operando in sinergia per velocizzare i tempi di attivazione delle altre 25 stazioni che dovranno essere pronte ad accogliere le ulteriori 150 bici che si aggiungeranno alle attuali 50 a pedalata assistita, già a disposizione degli utenti, grazie anche all’inserimento della misura nel Piano Operativo del POC Metro, programma comunitario per implementare i servizi di mobilità urbana e sostenibile. 

“Il progetto, per volere del sindaco Pogliese e degli assessori Parisi ed Arcidiacono, in sinergia con il direttore delle politiche comunitarie Fabio Finocchiaro – spiega Bellavia – è stato ricompreso nel piano di finanziamento con i fondi comunitari, e a breve saremo nelle condizioni di pubblicare le relative gare nella nostra qualità di soggetto attuatore. Siamo soddisfatti che sia stato confermato ciò che pensavamo: Catania utilizza in maniera sempre più massiccia i nostri servizi di car e bike sharing a tutto vantaggio della mobilità sostenibile. Un dato che in passato era stato sottovalutato e che ci sostiene nelle nostre scelte in chiave green per migliorare il benessere e la qualità di vita dei catanesi e per fare di Catania una città sempre più al passo con le altre capitali europee”.

Lascia un commento